venerdì 27 febbraio 2009

The Scustumatessen Anthropology Studies: Speciale Povero Maronno.

.
Il povero maronno è un essere inferiore, di aspetto non piacente e di età compresa tra i 20 ed i 45 anni. La sua inferiorità è stata accertata in maniera oramai pacifica dagli antropologi di tutto il mondo ed accettata perfino dalla chiesa, che tuttavia dice che il povero maronno è comunque una creatura di Dio e non sta bene a farlo prendere collera ricordandogli che è un essere inferiore. Il povero maronno alterna un linguaggio in cui prevale il formalismo esasperato ad eccessi verbali con cui intende disprezzare il prossimo per dissimulare la sua inferiorità. Si esprime non per concetti bensì per locuzioni invariabili (es. "fine umorismo", "verità scomoda", "adolescenti brufolosi"), desunte perlopiù dal linguaggio dei critici/comici falliti. Il povero maronno è solito tenere un blog pretenziosamente definito satirico, in cui la massima dimensione creativa raggiunta è un post in cui Amici di Maria De Filippi viene definito "un programma preconfezionato per ragazzine decerebrate" ed il fatto che i suoi partecipanti vadano poi in tv e chiavino lo fa arrabbiare tanto tanto. Il povero maronno tiene una schiera di lettori che sono poveri maronni in potenza ma che non sono riusciti a diventarlo appieno perchè troppo ribusciati e/o incapaci di scrivere, usare il computer etc. I poveri maronni-larve si gettano a capofitto nella lettura di questi sconcertanti post-dossier, commentando puntualmente con frasi tipo: "Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire le cose come stanno senza filtri" che sostanzialmente significa: "Finalmente qualcuno che scrive le stesse scemità che ho sempre pensato/sentito dire da altri mongoloidi ma che non ho mai scritto perchè troppo ribusciato/incapace/pezzente". Nonostante ostenti un atteggiamento inverosimilmente strafottente nei confronti della sua creatura e dei suoi lettori (per darsi un tono che in testa a lui è alla Bukowski), scrive uno o più post al giorno e li pubblicizza su tutti gli aggregatori di notizie del mondo, piangendo (ma sempre con la massima indifferenza) e definendo stupido, sfigato etc chi si permette di usare il proprio spirito critico e dire che scrive cose che fanno cacare. Il povero maronno è seriamente convinto che la causa dei problemi dell' Italia siano i reality show ed il festival di Sanremo. Il fatto che lui non se li vede oppure li critica (assieme giusto al 70% degli italiani) lo fa sentire membro di una ristrettissima intellighenzia e lo autorizza a parlare in maniera sprezzante (e dalle 2 alle 5 volte al giorno) delle "ristrette capacità cerebrali" altrui, anche se le sue rivoluzionarie idee possono essere tranquillamente ascoltate in tutti i bar sport di paesi situati nella periferia del mondo. Il povero maronno teneva a Beppe Grillo come idolo e caldeggiava addirittura la sua nomina a Presidente del Consiglio. Quando poi ha visto che questa scimità ha assunto le proporzioni di un fenomeno globale, ha cominciato a parlarne male, non per un discorso contenutistico, ma perchè avere successo, secondo la concezione della coerenza e dell' integrità tipica dei mongoloidi, vuol dire vendersi alle logiche del mercato etc. Il povero maronno ha un passato da scrittore di testi per un immaginario gruppo metal/poeta maledetto, durante il quale ha scritto solo canzoni sulle sue capacità amatorie/poesie che mescolano gli stati d'animo umani ad elementi metereologici. Il povero maronno usa i termini masturbazione, pompini, figa etc. con la frequenza di un dodicenne affetto dalla sindrome di Tourette ed identifica la propria affermazione personale con lo scopare le madri altrui, anche se queste nel 90% dei casi sono tutt'altro che piacenti. Non esiste un' interpretazione pacifica per questo dato comportamentale, che viene visto da alcuni come sintomo inequivocabile di una appena abbozzata o comunque insoddisfacente vita sessuale. Secondo altri sarebbe addirittura segno di tenere il pesce quanto una nucella e quindi il povero maronno si mena su internet costruendosi un ego virtuale da divinità onnipotente. Gli scienziati di tutto il mondo raccomandano di usare la minima cautela e, nel caso di un incontro con un povero maronno, dopo averlo sopraffatto facilmente grazie alla sua scarsa forza fisica, ucciderlo senza pietà con un calcio alla testa. Lui stesso, dal limbo degli esseri inferiori, vi sarà grato per aver interrotto un' esistenza condotta indegnamente e costituita unicamente da fallimenti ed insuccessi.

Il percorso evolutivo compiuto dal povero maronno da scimmia a uomo di niente.
.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo! Credo che ciascuno dei tuoi lettori riconoscerà il proprio povero maronno personale nella tua ineccepibile descrizione...

Ecco il mio:
http://www.wolfstep.cc/561/la-storia-di-un-metodo/

(Attenzione che fa il redirecting...)

Mario ha detto...

Mi riconosco in pieno nella larva umana!

Mp ha detto...

Ma la faina non è quel animale metà zoccola e metà ricchione?

Anonimo ha detto...

che la faina è ricchione è vero. Mi ricordo una volta stavo nel meglio del sonno, e mi sceto per un rumore, e ai piedi del letto stava na faina che si menava una pugnetta guardandomi in modo laido. Quindi non è solo ricchione, è ricchione interspecie.

Anonimo ha detto...

NON C'ERA BISOGNO DI SPRECARE TANTE PAROLE PER DESCRIVERE UNO CHE VOTA BERLUSCONI!

Anonimo ha detto...

scustuma' ti posso dare un consiglio?

questi post piccati in cui fai vedere quanto sei meglio degli altri (in cap' a tte) lasciali alle washglasses.

Sergej Orloff

scustumato ha detto...

@ Orloff

Hai preso proprio il cazzo per la banca dell' acqua.

Anonimo ha detto...

scustumato io non chi sei ma ti dico che al Marziano, che per me è pari a Gesù Cristo, tu gli stai non troppo sotto...in senso di grandezza...bravo...

Anonimo ha detto...

il commento di tal gesù al blog suddetto è geniale.

alè patane

faina ha detto...

:-)
sei così arguto e simpatico! la tua capacità analitica è di un livello superiore!
:-) :-)
sono innamorato di te e della tua bravura... sei un esperto critico e indubbiamente una persona dall'arguzia sovrasviluppata!
insomma... posso farti un pompino???
mi piaci troppo, sei DAVVERO bravo! Leggendo questo post mi sono sentito così inferiore...!
Sei il mio Dio!
Fatti fare un pompino, per favore! Ti amo!

Pietro ha detto...

questo post mi piace troppo, l'ho già letto 3 volte, e non perchè non l'abbia capito...

scustumato ha detto...

@Pietro

Mi fa piacere che l'abbia apprezzato.

@Faina

Postare un commento identico a tutti gli altri non ti fa sembrare meno mongoloide. Anzi.

@Alè Patane

Perfettamente d'accordo.

@Anonimo

Ti ringrazio, ma non mischiamo la lana con la seta.

Zì 'Ntonio ha detto...

Ecco il motivo per cui odio scrivere sui blog: c'è sempre qualcuno che inesorabilmente viene a scassare il cazzo con puttanate di reply.
'e criaturate.
Per non parlare degli appiccichi che uno si può fare tramite youtube.

Mi ricordo che fui iniziato all'arte di paccheriare fuori al bar di Leonardo in piazza, dove la peggio schiuma dell'universo conosciuto è fermentata fino a divenir gentemmerda o sepolta.
Almeno là il sapore del sangue in bocca e delle nocche spaccate lo sentivi.

Vrancat'e ricchiun.

Zì 'Ntonio.

PS: il post a me è piaciuto, e non venite a slabrarmi lo scroto che non l'ho capito, che io capisco solo le jastemme e non il significato intrinseco della pucchiacca fresca 'e zitet e tutt 'sti strunzat ccà (come sul blog del Marziano, dove per scrivere: "mi manca il vecchio Marziano" 'nu strunz m'ha scritt: "Ecco, tu non riesci a cogliere...". Ma c'aggia cogliere, e mel'annurche? Ma jat'a zappà a terr...).

PS2: sì, m'agg scetat stuort.

PS3: Scustumato, inutile dirti che sei un grande. No un grande ricchione, un grande nel senso positivo.

PS4: sì, m'agg scetat c'o vulì 'e scrivere.

Zì 'Ntonio ha detto...

Vogliamo il nuovo post!
Vogliamo il nuovo post!
Vogliamo il nuovo post!
Vogliamo il nuovo post!
Vogliamo il nuovo post!
Vogliamo il nuovo post!
Vogliamo il nuovo post!
Il mattino ha l'oro in bocc... ehm, chest'è nata cosa!

Zì 'Ntonio.