giovedì 11 settembre 2008

Index filmorum prohibitorum : Prossimamente al cimena

Fonzo Parrafone, detto Fonz, era il batterista dei Collocaments 666, un gruppo post-disoccupat-doom metal di Santa Maria La Fossa (California). Un bel giorno Fonz fu cacciato da dentro alla band perchè si era rifiutato di partecipare al rito satanico per evocare Riavulone, protettore degli operai col contratto a tempo determinato e dei musicisti satanici, perchè lui invece era devoto alla Marunnella santissima di Pontecagnano (Texas). Dopo questa brutta esperienza, Fonz non se l'è fatto passare manco per il cazzo di trovarsi una fatica vera, un poco perchè convinto che ben presto sarebbe tornato ai fasti di un tempo ed un poco perchè è talmente ribusciato che una volta lo avevano dovuto portare di corsa all' ospedale perchè si sfasteriava di respirare. Nonostante i cattivi consigli dei soliti invidiosi che cercano continuamente di distoglierlo dal rincorrere il suo sogno e mettersi in attesa di prima occupazione, per Fonz arriva la tanto attesa seconda occasione : infatti, a 47 anni, viene ingaggiato dai Money will never enter in our pockets, la cover band del nipote Sasino, detto Slayer, di 12 anni.

Dopo lo straordinario successo di Full Monthy, Carlo Vanzi . . . Peter Cattaneo torna con un' altra straordinaria commedia a base di trovate umoristiche come capa e albero, capa e soffitto, capa e muro, carute dalle sedie, carute dalle lambrette, tappi di butteglie che vanno a finire in bocca o in culo, cose menate da sopra al balcone che stesso mentre cadono si strascinano il filo con la presa della corrente attaccata che va a finire in mezzo alle cosce del protagonista e lo tramortisce come se gli avessero chiavato una martellata in fronte e tante altre gag raffinatissime e caratterizzate da quell' irresistibile british humour che piace tanto ai nostri critici, con in più dei modernissimi riferimenti anche a schiovere al popolo di youtube così fa pure la parte di quello che fa l'analisi dei tempi che corrono nelle vite dei giovani d'oggigiorno. Un incontenibile Lino Banf . . . Rainn Wilson si cala a meraviglia nei panni dello strampalato batterista Fonz.

Messaggio dell' autore del blog : In attesa degli sviluppi della temibile azione legale intrapresa da Aru in relazione al post sui muorti accisi, comunico che i fatti descritti sono puramente immaginari e quindi eventuali metallari, amici di metallari morti di recente e che per questo potrebbero aversene a male perchè vedono dileggiate le loro grandi passioni di una vita intera buttata dentro al cesso, sono pregati vivamente di non cacare il cazzo.
.

9 commenti:

Alexandro ha detto...

Pensavo che "tra ben presto avresti finito di scrivere su qsto (come mi fa specie scriverlo così) blog"
E invece sei ancora qui .... mannaggiatthé

sliderinf ha detto...

dovresti trovare qualcuno che compri i diritti delle sceneggiature. Però per le questioni legali fatti seguire dall'avvocato di Aru "lei non sa chi sono io". un saluto!

Teatro Ignorante ha detto...

assolutamente da vedere, manco i cani me lo perdo che ci rimango male a non gustarmi le capate in faccia al muro!

Metalhomer ha detto...

Sasino detto Slayer...
Uauauauauuauauh!!

Anonimo ha detto...

vai fooooooonz ..semplicemente geniale

≠fab≠ ha detto...

Molti non sanno che comunque questo film ha un precedente, si chiama FartHead ed è del 1994. La trama parla di un uomo che riusciva a petare ritmicamente e grazie a questo suo prodigioso talento e non ai genitori ricchi sfondati riesce ad avere successo nei programmi di televisione scientifica che lo invitavano quali AMYCI di Mary De Phillips e Italy On Two che veniva all'epoca condotto da una tizia che risultava gradevole proprio perché quando la inquadravano ci si aveva piacere a spengere la tv. Il nostro Eroe [perché di questo si tratta, di Eroe!] riusciva ad intonare pezzi famosi semplicemente coll'ausilio del proprio culo. Tutta la trama di questo film ricco di trovate spontanee [come i funghi] fu scritto dallo stesso autore di Jesus Christ Superstar, Andrew Lloyd Weber mentre si trovava sul vaso da notte in preda ai propri fumi e reduce da una ricca mangiata di impepata di cozze che successivamente risultarono radiattive.
Va bene!?
Oh.

caleb367 ha detto...

dici una cosa, ma fin e mo' oltre a fare che state a scompagno Aru che ha fatto? no tant pe sapè.

Anonimo ha detto...

chiamariavuloneeeeeeeee

kitascima ha detto...

eheeehheh....skustu sei un genio!...un bacetto da Kitascima