martedì 25 dicembre 2007

Merry 'Nsistmas : I regali di Natale di Scustumatessen

Non tenete una fatica ma dovete ugualmente comprare una pazziella ai vostri bambini perchè vi siete giocati già l' anno scorso la scusa che a Babbo Natale gli era venuta la candida? Siete talmente soli che vi siete scordati che oggi è Natale e che pure che non tenete a nessuno che si fira di stare vicino a voi comunque si devono fare i regali? Scustumatessen vi risparmia quest' ennesima figura di merda agli occhi della gente e vi suggerisce tanti pratici ed economici regali di Natale da fare alle persone che più vi sono care.

Regalo n.1

Piluscio


Prendete una iatta morta da non troppo tempo e portatevela a casa. Se non ne trovate manco una e non vi avota troppo lo stomaco, levatevi lo scarpone pesante della Dr Martin e, dopo esservi assicurati che nessuno vi sta guardando o che veramente sono gente che si cacano sotto pure di respirare, usatelo per amazzarne una con le vostre mani e portatevela a casa. Accendete il fòn a velocità 2 ed usatelo per abbuffare il pelo della povera bestia tipo zampogna di Natale. Se non lo tenete, mettegli la zampetta dentro alla presa della corrente finchè il pelo non raggiunge il volume desiderato, tenendo una bottiglia vacante a portata di mano nel caso dovesse riprendere vita. Subito dopo metteteci un fiocchetto rosso, preso alla merceria del palazzo affianco che sta 5 centesimi e pure li potete spendere per far felici i vostri figli, in ganno e sostituite gli occhi che si sono ammarrati o sono esplosi, a seconda del tempo che lo avete tenuto in corrente, con due bottoni marroni presi da qualche cazone che non vi va più in modo che il piluscio sembri finto. A questo punto potete darcelo con un gioioso sorriso alla persona che lo deve avere. Se il piluscio dovesse cominciare a fetare così tanto che proprio non si può più far finta di niente, senza perdervi d'animo metteteci una foglia di vasenicola dentro al pertuso del culo oppure date la colpa ai cinesi che fanno le imitazioni che non sono buone. In alternativa potete metterci una pietra di sapone e poi esclamare : "Guarda 'a papà! Caccia pure le bolle per culo!" ed appararvi pure questo Natale davanti agli occhi dei vostri figli.


Nella foto vedete il vostro piluscio ancora nella prima fase della preparazione

Regalo n. 2

Burzetta


Salite sopra a una vespa 125 o a un qualsiasi ciclomotore che non sia il Califfone o il Sì. Fatevi un giro per un rione dove stanno di casa persone che una cusarella di soldi astipata la tengono e cercate nei pressi di un mercato una signora che cammina per i fatti suoi. A questo punto dovrete far appello a tutta la vostra coordinazione, prontezza di riflessi e mancanza di scuorno, riuscendo a mantenere lo sterzo con una sola mano ed afferrare con l'altra la burzetta della signora, cercando di non tirarvi appresso anche quest' ultima o almeno di farle mollare la presa dopo pochi metri. A tal scopo, se le vostre capacità atletiche raggiungono livelli semi-professionistici, potete tentare di prenderla a calci in faccia, pure che è Natale. Meglio se la donna è ucraina o comunque extracomunitaria, così non vi può nemmeno andare a denunciare per paura che i poliziotti la cacciano dal nostro paese o se la chiavano in gruppo. Se è pure sotto i 35 anni, non ve ne incaricate e spedite tutti i suoi documenti alla Incatasting Spa del signor Carraturo che se lo vede lui e può essere che vi abbuscate pure una cosa di soldi. Ripulita la burzetta del suo contenuto superfluo, potete consegnarla alla vostra fidanzata o a quella che vi tenete all' insaputa di vostra moglie, dicendo : "Tiè amò, t'aggio accattat' a burzett' ca te piace a tte! Buon Natale" e lei per ricambiare, se lo farà mettere romanticamente dentro il pertuso piccolo. Ricordiamo che questa procedura della burzetta richiede notevoli capacità atletiche e che spesso non riesce nemmeno ai professionisti che si allenano 12 e più ore al giorno. Dunque ai bambini figli di persone perbene e alla gente imbranata da casa diciamo : Don't try this at home che poi vi fate male o andate in galera e ci venite a cacare il cazzo a noi. Va bene così, Moige?


Una comoda sequenza esplicativa per rendere ancora più facile la preparazione del regalo

Dopo avervi aiutato ancora una volta a celebrare in maniera più lieta le feste e rimandato ulteriormente il momento del vostro appuntamento con l' impietoso giudizio della vita, Scustumatessen augura un felice Natale a tutti i suoi lettori.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Il regalo più bello che potevi farci è stato questo.Scustumato è tornato alla grande con un pezzo degno dei tempi migliori.

Delirium ha detto...

Mi è venuto il singhiozzo!!!

peppe ha detto...

bellissimo davvero, alla faccia e chi te vo male.
A proposito, scustumà: ieri ho messo sotto una zoccola con la macchina, posso farci il piluscio pure con quella?

Ammazzapreti ha detto...

Mi sono pisciato sotto!!!!
E' fantastico!!!
Mo vedo di inserirlo si Giuristi(ovviamente citando la fornte), anche se li, a parte pochi eletti, la maggior parte non capisce na mazza di comicità che veramente ti fa pisciare sotto nel cazone bbuono.
Ti prego, regalaci altre perle!!!!

Metalhomer ha detto...

Grandissimo pezzo, scustumato!!!
Buon Natale anche da parte di Cicciopepesce!!!!

pepescio ha detto...

ma se la jatta si sceta bell e bbuono a us mort apparente e va sfriggiann a faccie e chi ce laggie rat...comm cazz a mett a nomm?
dici tu che cazz te ne fotte tant natale è passato...
stabben

Lavigno, il mostro + ciuccigno ha detto...

Ahahahahahah.
Mannaggia Santa....
M' avit fatt piscià sotto!!!!
Grandioso!!!!!!!!

MP ha detto...

Purtroppo il piluscio non sono riuscito a farlo, perchè una vecchia mi ha sgamato e si è messa ad alluccare forte...

La borzetta non ho manco provato, perchè il compagno mio non mi vuole accumpagnare col mezzo e da solo tengo paura di perdere l'equilibrio...

Scustumato, come devo fare?

Aiutami che almeno per la befana non vorrei apparare un'altra figur'e'mmerd'...

Anonimo ha detto...

Grande Scustumato, grazie a te magg apparat pur chist'ann e i parient nun cacan chiù o cazz che fott! assafà.
Ovviamente a capa mij semp sotto e pier tuoij